© 2019 by ABC - The Architecture BIM Competition

Marco Amosso - Lombardini22

EN

Partner - Director L22 Urban & Building

Born in Turin, Piedmontese from the Langhe, great passion for food and good wine: after architecture of course! Marco learns it in the most important London studies, fresh from graduation, and then refines it with Renzo Piano, elected as a teacher, and his "Building Workshop" where he works for three years, taking on the great dimension. His love for doing and for the construction site is born there and does not abandon him anymore.

Marco is a founding member of the Lombardini Group in 2007 and he is the quintessential architect. His production is vast and multi-scalar: new concepts and feasibility studies, office complexes, residential and mixed use, urban restructuring and masterplan projects, social housing and so on. Tireless and contagious, listening to it all seems possible: how to think, as soon as the Group headquarters opens, that its splendid white resin remains immaculate forever. It has not happened, of course, but it has withstood the steps of many other exciting challenges: from connective projects such as bridges over the Naviglio Grande in Milan, to multi-certified green complexes like Segreen Business Park in Segrate, to powerful remote urban icons like the recent Holcom HQ in Beirut, emblem of sustainable modernity awarded with special mention in the Architecture category of the German Design Award 2018.

Without forgetting the "Necessary Space" with which Lombardini22 has now expanded its headquarters: a tangible sign of the growth of a Group which, thanks to memorable nights of passion and fine-tuning of the last details before each delivery, gives an inexhaustible contribution .

 

​IT
Partner - Director L22 Urban & Building
Torinese di nascita, piemontese delle Langhe, grande passione per il cibo e il buon vino: dopo l’architettura ovviamente! Marco l’apprende nei più importanti studi londinesi, fresco di laurea, e poi l’affina con Renzo Piano, eletto a maestro, e il suo “Building Workshop” dove lavora per tre anni cimentandosi con la grande dimensione. Il suo amore per il fare e per il cantiere nasce lì e non lo abbandona più.

Socio fondatore nel 2007 del Gruppo Lombardini22, Marco è architetto per antonomasia. La sua produzione è numerosissima e multiscalare: nuovi concept e studi di fattibilità, complessi direzionali, residenziali e mixed use, progetti di ristrutturazione urbana e masterplan, social housing e così via. Instancabile e contagioso, ascoltandolo tutto sembra possibile: come pensare, appena aperta la sede del Gruppo, che la sua splendida resina bianca rimanesse immacolata per sempre. Non è successo, ovviamente, ma ha retto i passi di molte altre sfide entusiasmanti: da progetti connettivi come i ponti sul Naviglio Grande a Milano, a complessi green pluricertificati come Segreen Business Park a Segrate, fino a potenti icone urbane a distanza come il recente HQ di Holcom a Beirut, emblema di modernità sostenibile premiato con menzione speciale nella categoria Architettura del German Design Award 2018.

Senza dimenticare lo “Spazio Necessario” con cui Lombardini22 ha oggi ampliato la propria sede: segno tangibile della crescita di un Gruppo cui Marco, anche grazie a memorabili nottate di passione e messa a punto degli ultimi dettagli prima di ogni consegna, dà un contributo inesauribile.

EN

LOMBARDINI22: THE NEW COURSE OF ITALIAN ARCHITECTURE

The Lombardini22 Group was established in 2007 thanks to the initiative of six professionals from different backgrounds who introduced an innovative approach to the world of Italian design and architecture. A multi-disciplinary and multi-authorial method, based on a pre-project strategic analysis and consulting activity, developed by highly specialized professionals in all the disciplines of architecture, engineering, marketing and communication.
 
Today Lombardini22 is a leading Group in the Italian architecture and engineering scenario that operates internationally and specializes in the Office, Retail, Hospitality and Data Center sectors. A Group that has grown exponentially in just over 10 years, quintupling turnover and personnel, focusing on Italy and young people, paying particular attention to Milan and its dynamics, investing in technology and innovation and giving space also to art and culture.
 
Thus Lombardini22 achieved 3rd place in the ranking of the top 50 Italian architecture and design companies on the basis of turnover (15.8 million in 2018), and is in 1st place in terms of turnover produced in Italy. The professional community is made up of 250 people including architects, engineers, designers, communication specialists, with an average age of almost 35 years.
 
The Group, led by Chairman Paolo Facchini and CEO Franco Guidi, now has seven partners and operates through six brands: L22, dedicated to architecture and engineering; DEGW, leader in the integrated design of work environments; FUD, specialized in physical branding and communication design; CAP DC, dedicated to data centers, Eclettico Design, specializing in luxury interior design projects for residences and hotels and Atmos, aimed at designing sensorial spaces through solutions that govern light, sound, color and air.

 

IT
LOMBARDINI22: IL NUOVO CORSO DELL’ARCHITETTURA ITALIANA

Il Gruppo Lombardini22 nasce nel 2007 grazie all’iniziativa di sei professionisti appartenenti a background differenti che hanno introdotto un approccio innovativo nel mondo della progettazione e dell’architettura italiana. Un metodo multi disciplinare e multi autoriale, basato su un'attività di analisi e consulenza strategica pre-progetto, sviluppata da professionisti altamente specializzati in tutte le discipline dell'architettura, dell'ingegneria, del marketing e della comunicazione.
 
Oggi Lombardini22 è un Gruppo leader nello scenario italiano dell’architettura e dell’ingegneria che opera a livello internazionale ed è specializzato nei settori Office, Retail, Hospitality e Data Center. Un Gruppo che in poco più di 10 anni di attività è cresciuto in modo esponenziale, quintuplicando fatturato e personale, puntando sull’Italia e sui giovani, ponendo un’attenzione particolare a Milano e alle sue dinamiche, investendo sulle tecnologie e sull’innovazione e dando spazio anche all’arte e alla cultura.
 
Così Lombardini22 ha raggiunto il 3° posto nella classifica delle Top 50 società di architettura e design italiane in base al fatturato (15,8 milioni nel 2018), ed è al 1° posto per fatturato prodotto in Italia. La comunità di professionisti si compone di 250 persone tra architetti, ingegneri, designer, specialisti della comunicazione, con un’età media che sfiora i 35 anni.
 
Il Gruppo, guidato dal Presidente Paolo Facchini e dall’Amministratore Delegato Franco Guidi, conta oggi sette soci e opera attraverso sei brand: L22, dedicato all’architettura e all’ingegneria; DEGW, leader nella progettazione integrata di ambienti per il lavoro; FUD, specializzato in physical branding e communication design; CAP DC, dedicato ai data center, Eclettico Design, specializzato in progetti di luxury interior design per residenze e alberghi e Atmos, rivolto alla progettazione di spazi sensoriali attraverso soluzioni che governano luce, suono, colore e aria.

 

www.lombardini22.com